Un campo di volontariato da una diversa prospettiva

Come coordinatrice o coordinatore di un campo di volontariato ti occupi di un gruppo di volontari internazionali in Svizzera. Fai parte del gruppo come tutti gli altri volontari, avendo però qualche compito in più, come ad esempio la comunicazione con lo staff SCI per quanto riguarda lo svolgimento del campo e l’intermediazione tra il partner di progetto e il gruppo di volontari. Le tue conoscenze del luogo sono spesso utili per l’organizzazione del tempo libero.

Durante un seminario di preparazione di due giorni, le coordinatrici e i coordinatori di un campo di volontariato impareranno a lavorare in un gruppo interculturale, a risolvere i conflitti in maniera non violenta e a reagire in modo adeguato in situazione di crisi.

Qui troverai una lista con le varie possibilità per le coordinatrici e i coordinatori di campi di volontariato. Hai voglia di agire in un campo di volontariato in Svizzera? Allora scrivi a Maurus.

Congedo giovanile

Se sei impiegato o apprendista e non hai ancora compiuto i trent’anni, hai il diritto a un congedo di una settimana per svolgere il ruolo di coordinatrice o coordinatore in un campo di volontariato.

Congedo giovanile FSAG

 © Anna Gallati

Coordinatore di un campo di volontariato in Romandia

Resoconto di Robin Müller

Robin ha partecipato da coordinatore ad un campo di volontariato di due settimane chiamato "Theatre, arts and creative activities with kids" a Losanna. Questa opportunità ha permesso a lui e agli altri nove partecipanti di fare esperienza con la rappresentazione teatrale e con l'interazione coi bambini richiedenti asilo. Questo tipo di attività offre un connubio perfetto tra gioco, piacere e sviluppo delle competenze interculturali.

Mentre mi stavo preparando per partecipare al campo di volontariato a Losanna, avevo alcuni dubbi, soprattutto non riuscivo ad immaginarmi come avrei potuto svolgere il ruolo di coordinatore rimanendo contemporaneamente un volontario normale come tutti gli altri. 

Aspettando alla stazione di Losanna, ero molto teso all'idea d'incontrare dal vivo i volontari giunti da tutta Europa che finora conoscevo soltanto di nome.

I miei dubbi si mostrarono essere immotivati. I collaboratori di Métis Arte, il partner di progetto dello SCI Svizzera, hanno accolto tutti i volontari a braccia aperte e le tensioni iniziali si sono risolte attraverso dei giochi di presentazione e una cena squisita in un bel parco.

L’elemento ludico ci ha accompagnati durante tutto il campo di volontariato fino all’ultimo giorno. Questo è il motivo per cui non è mai mancata la motivazione e non ci sono stati momenti di noia, nonostante le numerose ore di attività. I due pedagoghi teatrali si sono impegnati a fondo per motivare il gruppo e per trasmettere, in maniera piacevole, la loro profonda esperienza teatrale e di lavoro coi bambini.

Come una famiglia

I volontari hanno potuto sviluppare assai velocemente delle relazioni d'amicizia attraverso le attività del campo. Hanno imparato a conoscersi cucinando assieme, uscendo in escursione e cimentandosi in stimolanti dibattiti. È stato durante questi momenti di tempo libero che il mio ruolo di coordinatore mi è divenuto più chiaro. La buona intesa nel gruppo mi ha permesso di astenermi dall'intervenire; mi sono semplicemente accontentato di organizzare alcune escursioni e di gestire il budget. Avevo certamente la possibilità d'influire su certe decisioni, ma lo stesso valeva per tutti gli altri membri del gruppo. Ritengo che tutti i volontari abbiano mostrato molta tolleranza, che ha permesso loro di sviluppare quest'atmosfera positiva.

Il buon rapporto tra volontari e responsabili di progetto ha certamente contribuito al buon svolgimento, senza l'insorgere problemi, della seconda settimana coi bambini del centro di transito per richiedenti asilo.

Parteciperei molto volentieri ad un altro campo di volontariato dello SCI Svizzera, che sia da coordinatore o da semplice volontario. L’energia che ho percepito nelle due settimane è stata meravigliosa e mi rimarrà impressa nella memoria.